Come affrontare uno spot

Il forum giusto per chi si sta avvicinando a questo fantastico sport e non sa bene come iniziare.
Avatar utente
Vizu
Messaggi: 881
Iscritto il: 28/05/2011, 9:31
Località: Ferrara
Contatta:

Come affrontare uno spot

Messaggio da Vizu » 18/03/2012, 15:03

Dopo l'uscita di ieri (17 marzo 2o12) nella zona del bolognese, ho deciso di scrivere una mini guida su "come affrontare uno spot", valido sia per novizi che per pro.

- TESTA -
Usare la testa è un modo di dire, ma anche un buon consiglio per evitare brutte occasioni per farci rovinare una giornata di longboard in compagnia e amicizia.
Dopo essere arrivati allo spot, che si sia soli o in compagnia, è bene collegare la testa e capire cosa si vuole fare. Quindi inizierò a valutare lo spot.

- VALUTAZIONE SPOT -
Valutare uno spot significa rendersi amica una discesa che potrebbe rivelarsi nemica, significa conoscere ogni angolo di asfalto che si andrà a percorrere più e più volte.
Buona norma, sarebbe avere una scopa sempre appresso. Potrebbe capitare di avere lo spot migliore della vita ma con sassolini e rametti che lo rendono lento o pericolo pure in posti solitamente sicurissimi.
Risalire la strada è il modo ideale per poter consocere ciò in cui ci imbatteremo. Oltretutto, si può così valutare, in base alla nostra esperienza, se siamo già capaci di scendere tutta la strada o solo qualche pezzo da impratichirci.
Quindi, scopa in mano, tavola e protezioni, risaliamo la strada per valutare com'è.
Cosa valutare?
Valuto la qualità dell'asfalto, se ruvido, liscio, nuovo, vecchio, con buchi, tombini. Le protezioni ai bordi della strada, che sono protezioni per le auto, pericoli per noi riders, quindi se c'è il guardrail, o muretti, canalette, grate.
Valutate queste cose, risaliti fino in cima, devo già aver capito cosa posso fare, se scendere giù a bomba, se fare del freeride per capire ancora meglio la strada, se soffermarmi su un punto e ripetere quello, se "prendermi" la zona meno pendente e imparare lì le prime sensazioni in discesa, se "prendere" una curva e imparare ad affrontarla in front o back nella maniera più veloce ed efficace.
Insomma, valutate le condizioni totali del nostro percorso per metterci in sicurezza, sta alla nostra esperienza e testa, capire come affrontare la discesa in cui siamo arrivati.

- AIUTI & CO. -
Se si ha la fortuna di trovarsi in un gruppo, magari si arriva allo spot quando già c'è gente, è sempre un buon consiglio chiedere a chi si nota essere più bravo o avere esperienza.
Si possono trovare riders che dicono "basta che fai un buon setup e scendi, impari scendendo", oppure si trovano riders che "perdono" 2o minuti di discese e spiegano generalmente come fare determinate cose, consigliano il setup dei gommini e/o delle ruote.
Quindi, chiunque abbia voglia di scendere senza farsi male, senza rovinarsi una giornata di discese, chieda a chiunque nozioni sullo spot. Al massimo, se vi mettono troppa paura, farete una discesa tranquilla, poi c'è sempre tempo a scendere veloci!

E ora..., fuori a scendere!

Avatar utente
ilnaco
Messaggi: 5347
Iscritto il: 03/10/2011, 9:35
Team: Poserz
Località: Bologna Modena Ferrara

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da ilnaco » 19/03/2012, 10:43

Mi permetto di aggiungere due punti e poi lo mettiamo tra gli importanti.

- AFFRONTARE CON DEL CRITERIO LA DISCESA -
è uno spot difficile? non ci siete mai stati?
Potrebbe essere cosa buona farlo a "pezzi"! Ovvero vi dividete lo spot in varie sezioni e poi provate le provate. Un pezzo non vi viene particolarmente bene? rifatelo fino a quando non siete sicuri di quello che fate, poi passate alla sezione sucessiva.
Vedrete che velocemente sarete in grado di affrontare tutte le parti della discesa senza problemi, e a quel punto potete partire da su e quantomeno avete limitato i rischi per voi e per chi scende insieme a voi.

- COSA BISOGNA PORTARSI SEMPRE DIETRO -
Come già detto quando si arriva in uno spot è importante avere (oltre alla nostra tavola e alle protezioni) una scopa per eliminare se ci sono eventuali ostacoli dalla strada: sassolinini, rametti, escrementi di animali ecc ecc.
Oltre alla scopa altra cosa importante è avere una busta o uno scatolone dove raccogliere l'eventuale spazzatura che si fa: bottiglie di birre, cartacce di merendini e panini, fazzoletti, mozziconi e qualsiasi altra cosa che quando siete arrivati non c'era.

- RISPETTATE LA STRADA, CHI CI VIVE E L'AUTORITA' -
Fortunatamente non roviniamo le strade facendo longboard (a meno che non fare long con le ruote chiodate!), ma la cosa migliore è comunque essere sempre accomodanti con chi si incontra.
Dal pedone che passa nella nostra ciclabile, alla coppia di anziani che vivono SUL tuo tornante preferito, piuttosto che i ragazzi che lavorano al cantiere e/o cava ecc ecc.
Un sorriso, un cenno, scambiare due parole o una battuta. Sembra una cazzata, ma secondo me è veramente fondamentale.
Niente di trascendentale, ma sempre cosa saggia tenersi in buona chi vive e/o lavora dove sgommiamo.
Se non si da fastidio a nessuno è difficile che qualcuno si lamenti, ma la possibilità esiste, quindi nell'eventualità che arrivino forze dell'ordine è buona cosa mantenere un profilo basso, due sorrisi e andarsene.
Come già detto è anche importante lasciare sempre "pulito": cartacce, bottiglie e mozziconi è bene portarli via.

- CERCARE DI NON ABUSARE -
Poche semplici consigli frutto del buonsenso.
Se lo spot è un posto dove la gente ci lavora è importante andarci solo quando non si causa disturbo! Esempio se è un cantiere andarci solo il sabato e la domenica, oppure se è una strada privata di una azienda è importante andarci quando nessuno ci lavora, per non intralciare.
Cercate di andare sempre tutti insieme e non a scaglioni: molto meglio essere 15 rider per un pomeriggio, piuttosto che 5 gruppi in 5 giorni diversi. In questo modo tutti usano lo spot ma lo spot lo si occupa solo per un pomeriggio, piuttosto che per 5 giorni!
Come detto prima: se si ha il consenso di chi lavora/vive allo spot è meglio. Non è detto che sia immediato o facile, però se si riesce è molto meglio.

Con questo direi che ho detto come la penso, se avete altre cose da aggiungere che mi son dimenticato scrivete pure.
Detto questo segno come importante questo topic.
Quello che conta sono il rider e i gommini!
Smettetela di farvi paranoie su cosa comprare. Ruote, deck e truck contano poco!

ruffiu
Messaggi: 69
Iscritto il: 22/11/2011, 17:20
Località: Bologna (sardegna)

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da ruffiu » 20/03/2012, 22:24

concordo pienamente con voi: massimo rispetto in slide ma prima di tutto dello spot, dimostriamo civiltà e il divertimento arriva da solo, che community che siamo!

Avatar utente
jolokiaboarder
Messaggi: 235
Iscritto il: 06/09/2011, 21:53
Località: Modena

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da jolokiaboarder » 21/03/2012, 2:15

ottimi consigli! ;)

magari l'unica cosa da aggiungere (son di parte :mrgreen: ) è valutare se cè possibilità di accesso allo spot di mezzi di soccorso in modo che se ce ne fosse bisogno si può avvertire l'ambulanza e avvertirli di un'eventuale irraggiungibilità.(facciamo le corna e tutti i gesti scaramantici che volete)

sul fatto della buona educazione e del rispetto delle persone/spot, comportarsi in modo corretto è tutto di guadagnato per noi, in quanto si mette anche in buona luce il mondo del longboard. infatti capita spesso che col solo fatto che usi una tavola vieni etichettato male. se però si inizia a diffondere questo "stile" magari questi pregiudizi pian piano spariranno!(sempre se gli streetskater non rovinano tutto :) )

Avatar utente
ilnaco
Messaggi: 5347
Iscritto il: 03/10/2011, 9:35
Team: Poserz
Località: Bologna Modena Ferrara

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da ilnaco » 21/03/2012, 15:45

Riporto una frase letta oggi:
"No matter what, skateboarding or not, crashes/accidents/missteps will happen. The best you can do is learn from them. When skating a new run, it’s important to spread it out and skate at your own pace. If you think you’re going to fast, slow down. When in doubt slide early (be sure your slide doesn’t affect people behind you)."

Keep the danger at the bay and live to ride another day.

Fonte:
http://www.skatehousemedia.com/03/19/20 ... lide-early

Per chi non sa l'inglese (IMPARATELO!), la frase dice più o meno:
"Non importa se, skateando o no, accadranno blocchi/incidenti/passi falsi. Il meglio che puoi fare è imparare da loro. Quando si skatea una nuova discesa, è importante capirla e skateare al proprio ritmo. Se pensi che stai andando forte, rallenta. Quando sei in dubbio slidea prima (fai in modo di essere sicuro che il tuo slide non disturbi le persone che ti seguono)."
Quello che conta sono il rider e i gommini!
Smettetela di farvi paranoie su cosa comprare. Ruote, deck e truck contano poco!

Avatar utente
daniele
Messaggi: 576
Iscritto il: 10/04/2011, 23:52
Località: bs

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da daniele » 21/03/2012, 20:58

aggiungo: non abusare di uno spot..

se vedete un'auto, un pedone un ciclista FERMATEVI SUBITO!
anche se potreste tranquillamente scendere e passargli vicino senza problemi (voi lo sapete ma lui no)
se si iniziano ad incrociare troppe macchine meglio andarsene e tornare un'altra volta

per quanto riguarda la discesa vera e propria la ricognizione è fondamentale, dopodichè andare per gradi: io di solito le prime run faccio un sacco di coleman (al knk in slovenia la prima discesa ne avrò fatti 20 o 30, dopo un paio di giorni ne facevo 2)
anche se so che quasi sicuramente a quella curva potrei arrivare senza frenare preferisco farne uno in più e poi eventualmente eliminarlo la run successiva (magari mettendoci un po' di footbrake prima di farla senza frenare del tutto)

Avatar utente
pet
Messaggi: 73
Iscritto il: 29/07/2011, 16:42

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da pet » 22/03/2012, 19:07

concordo sulle vostre considerazioni. ogni disciplina ha bisogno della propria etica.

Avatar utente
Carboonite
Messaggi: 487
Iscritto il: 18/11/2011, 18:18
Team: SHALONG
Località: Cuneo
Contatta:

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da Carboonite » 28/03/2012, 9:25

daniele ha scritto:aggiungo: non abusare di uno spot..

se vedete un'auto, un pedone un ciclista FERMATEVI SUBITO!
anche se potreste tranquillamente scendere e passargli vicino senza problemi (voi lo sapete ma lui no)
se si iniziano ad incrociare troppe macchine meglio andarsene e tornare un'altra volta
Concordo pienamente!
E non dimenticate di sorridere e salutare! Io lo faccio sempre, dimostra che si è a proprio agio e che non si sta facendo nulla al di fuori del proprio limite, e quindi non si è pericolosi...
I volti stralunati e spaventati di chi guida si trasformeranno magicamente in sorrisi (quasi tutti, oh... il 100% di successo non è garantito).

True story
sito web: http://www.maccaronipro.it
fb group: shalong

Ride on!

Avatar utente
Dave Violenza
Amministratore
Messaggi: 614
Iscritto il: 22/09/2010, 15:22
Team: Longboarditalia
Località: Australia
Contatta:

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da Dave Violenza » 24/04/2012, 18:53

Raga posso compilare le vostre idee in un unico post in prima pagina sul blog?

Avatar utente
daniele
Messaggi: 576
Iscritto il: 10/04/2011, 23:52
Località: bs

Re: Come affrontare uno spot

Messaggio da daniele » 24/04/2012, 19:18

ma certo..

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti